Misura della pressione differenziale dei locali e dei filtri

Tra le camere bianche di diverse classi occorre garantire una differenza di pressione compresa tra 5 e 20 Pa da quella più pura a quella meno pura. La sovrappressione minima nella cleanroom garantisce che, quando viene aperta una porta, l’aria non possa passare dalla zona impura a quella più pura. L’accesso stesso alle zone più pure, sia per il personale che per il materiale, avviene attraverso speciali tornelli che aspirano le particelle presenti con appositi filtri.

Secondo la norma ISO 14644-3, occorre monitorare la differenza di pressione tra la cleanroom e i tornelli, tra eventuali cleanroom di altre classi così come tra le cleanroom e l’ambiente circostante.
Inoltre occorre misurare la pressione differenziale dei filtri.

  • La misura della pressione differenziale richiede l'uso di strumenti ultra-precisi
  • Misura della pressione differenziale nelle cleanroom e nei filtri

Misura precisa della pressione differenziale

Pressione differenziale nelle camere bianche

La misura precisa della pressione differenziale richiede l’uso di manometri differenziali di alta precisione.


  • Misura di pressione differenziale minime da 0 a 50 Pa secondo la norma ISO 14644-3
  • I manometri differenziali con di precisione sono la soluzione ideale per svolgere le misure nelle cleanroom
  • Sensori di pressione differenziale ultra-precisi

Pressione differenziale dei filtri

La determinazione sicura della pressione differenziale nei filtri dell’impianto di condizionamento permette di risalire con precisione al livello di intasamento del filtro e ti aiuta a mantenere a lungo il corretto funzionamento dell’impianto.

  • Controllo preciso dei filtri degli impianti di ventilazione e condizionamento
  • Strumenti molto maneggevoli con display di grandi dimensioni e pratica navigazione a menu
  • Manometri differenziali ad alta precisione


Hai qualche domanda da farci?

Saremo felici di risponderti.