Misura delle emissioni sugli impianti di cogenerazione

Gli impianti di cogenerazione servono alla produzione centralizzata e alla fornitura di calore ed energia. Questi impianti sono utilizzati da agricoltori, autorità locali e dal settore edilizio, così come da clienti commerciali e industriali di medie dimensioni, imprese di pubblici servizi e importanti fornitori di energia.

Le condizioni per investire in un impianto di cogenerazione sono oggi più favorevoli che mai. Innanzitutto, l’investimento è vantaggioso grazie ai prezzi più bassi di gas e petrolio e alle sovvenzioni statali. In secondo luogo, è necessario coprire il crescente fabbisogno di elettricità derivante da un’economia globale in espansione.

Affinché un impianto di cogenerazione funzioni in modo redditizio, si devono garantire alcuni standard di base attraverso l’impiego mirato di un’idonea tecnologia di misura.

  • Monitorare i valori limite delle emissioni
  • Controllare e migliorare l’efficienza dei motori
  • Configurare correttamente le relazioni tra fasatura d’accensione, eccesso d’aria ecc. del motore
  • Verificare gli impianti di trattamento dei gas esausti

White Paper “Sensori elettrochimici negli strumenti di misura portatili dei gas combusti”

Anteprima libro bianco

Sapevate che i sensori elettrochimici negli strumenti di misura portatili dei gas combusti rappresentano un’alternativa a basso costo alla tecnologia di misura fissa? Scoprite tutto quello che c’è da sapere sull’utilizzo di questi sensori nel nostro nuovo White Paper.

  • Principio di funzionamento dei sensori elettrochimici del gas
  • Soluzioni speciali adattate ad applicazioni speciali

La sfida

L’analizzatore di combustione testo 350 presso 2G Energy

Gli impianti di cogenerazione sono solitamente motori modificati e potenziati frutto dell’ingegneria automotive o navale che aspirano un gas di combustione (ad es. gas di discarica, metano, biogas o gas liquido), lo miscelano con l’aria, lo comprimono e lo bruciano. L’eccesso d’aria, la pressione del combustibile, le regolazioni del motore e la temperatura o l’umidità ambiente possono avere un’influenza decisiva sulle emissioni. Questi effetti devono essere tenuti in considerazione nell’ottimizzazione o regolazione del motore, al fine di raggiungere la massima efficienza del processo e un livello minimo di emissioni.

Se la regolazione è effettuata con uno strumento di misura impreciso, ciò può avere effetti negativi:

  • Mancata accensione
  • Vibrazioni meccaniche
  • Temperatura più elevata dei componenti del motore e dei materiali di funzionamento
  • Maggiore usura
  • Costi più elevati di manutenzione e riparazione

Schema applicativo

L’analizzatore di combustione testo 350 nell’applicazione

Siete interessati? Allora scaricate le informazioni più importanti per l’applicazione per impianti di cogenerazione:

  • Sviluppo delle emissioni (lambda)
  • Regolazioni ottimali del motore

La soluzione: l’analizzatore di combustione testo 350

L’analizzatore di combustione testo 350

L’analizzatore di combustione testo 350 ha specifici menù applicativi che possono essere adattati alle rispettive applicazioni (ad es. motori λ ≤ 1 o λ > 1), oltre a supportare gli utenti in vari modi. In combinazione con la preparazione del gas ad alte prestazioni secondo il principio di Peltier, testo 350 fornisce valori di misura molto precisi nel più breve tempo possibile.

I vantaggi

  • Riduzione del consumo di carburante dell’impianto fino al 10%
  • Maggiore durata del motore
  • Minori costi di manutenzione grazie al monitoraggio dell’usura meccanica
  • Qualità degli interventi di assistenza dimostrabile grazie a valori di misura documentati

Referenze: 2G Energy AG

L’analizzatore di combustione testo 350 presso 2G Energy AG

Quanto è efficiente il funzionamento di un impianto di cogenerazione garantito con l’analizzatore di combustione testo 350?

Scoprite di più grazie all’esempio pratico di 2G Energy AG.


L’alternativa: l’analizzatore di combustione testo 340

L’analizzatore di combustione testo 340

testo 340 è un’alternativa di livello base e a basso costo con una tecnologia di misura molto precisa e un design particolarmente robusto. Per risultati altamente precisi nelle misure senza preparazione del gas.

I vantaggi

  • Effetto autopulente nel tubo flessibile speciale (PTFE): la condensa e le particelle di sporco non aderiscono 
  • Facile impostazione: la prolunga del tubo flessibile (fino a 7,8 m) permette di vedere il display dello strumento di misura anche in locazioni di misura molto distanti
  • Estensione del campo di misura (fattore 5): misure di alte concentrazioni (CO fino a 50.000 ppm) senza restrizioni
  • Indicato per l’utilizzo con biogas e per la misura di SO2 e H2S

Reference report testo 340

Reference flue gas measuring instrument testo 340

Cummins è uno dei produttori leader su scala globale di motori diesel e a gas. Per la loro messa in esercizio, la società si affida a testo 340. Leggete qui cosa entusiasma gli esperti.

Tecnologia di misura versatile per impianti di cogenerazione efficienti

Manutenzione predittiva

 

testo-870-application-2000x1500.jpg
  • Verifica sicura dei componenti elettrici e meccanici durante il funzionamento continuo
  • Meno tempi d’interruzione, maggiore durata del prodotto e consumo energetico più efficiente.

Misura della temperatura, dell’umidità e della velocità d’aria

smart-probe-heating-set-app-17.31-EN-2000x1500.jpg
  • Ottimizzazione dello scambiatore di calore
  • Estensione della durata del turbocompressore

Misura dei parametri di misura elettrici
 

testo-770-2-application-2000x1500.jpg
  • Monitoraggio dei componenti elettrici per ridurre al minimo i guasti

misura per impianti di cogenerazione
 

CHP-Brochure-Industrial-Emission-Probes-2000x1500.jpg
  • Selezione sintetica della tecnologia per professionisti degli impianti di cogenerazione
  • Con i nuovi kit per l’analisi delle emissioni

Contattaci

Hai una domanda da farci oppure hai bisogno di maggiori informazioni?
Saremo felici di risponderti.