Garantire l’efficienza di caldaie

Caldaie a tubi d’acqua, caldaie a tubi da fumo, per la depurazione termica dell’aria di scarico o per impianti marittimi: chi al giorno d’oggi si occupa del montaggio di caldaie può ricorrere a tecnologie che consumano molta meno energia e inquinano molto meno l’ambiente rispetto a 15 anni fa. Ciononostante, considerando un periodo di utilizzo di 30 – 40 anni, le tecniche di combustione dei bruciatori industriali devono essere modernizzate mediamente da due a tre volte. Perché le soglie di emissione fissate dalla legge diventano sempre più severe, soprattutto quelle relative ai NOX. Per questo motivo, i valori di emissione vengono rilevati sia durante le operazioni di messa in funzione e di manutenzione, sia durante le misure ultra-precise delle emissioni (ad es. per prepararsi a una misura ufficiale) di caldaie e bruciatori.

Su questa base diventa così possibile valutare in modo inequivocabile la performance dell’impianto e la corretta regolazione del bruciatore. Inoltre si garantisce che l’impianto risponda alle soglie massime di emissione e di perdita di rendimento fissate dal legislatore.

Contattaci

Hai una domanda da farci oppure hai bisogno di maggiori informazioni?

Saremo felici di risponderti.


La sfida

Bruciatori e caldaie

Durante l’analisi del rendimento di un bruciatore, spesso i riflettori sono puntati su alimentazione del combustibile, polverizzazione, regolazione e valori delle emissioni.

Ma i tecnici del servizio assistenza più esperti sanno che:

  • per garantire un ampio campo di regolazione, una combustione stabile e i migliori valori di emissione è fondamentale un’alimentazione ottimale dell’aria.
  • Occorre infatti accertarsi che i fattori ventilatore, canale di immissione dell’aria e regolazione siano perfettamente sincronizzati tra di loro.

Per ciascun processo di combustione esiste quindi un rapporto ottimale tra combustibile e aria alimentata. All’interno di questo campo, l’impianto di combustione lavora con una fiamma stabile, con il miglior rendimento e con le minori emissioni. La sfida per il termico addetto all'assistenza è quella di determinare il miglior coefficiente di eccesso d'aria e quindi di regolare l’impianto in base ad esso. I metodi per regolare in modo ottimale le variazioni della miscela di combustibile-aria differiscono a seconda della marca della caldaia, del tipo di combustibile e dello schema di regolazione.

Alcuni bruciatori controllano la quantità d’aria che viene alimentata nella caldaia, altri la quantità di combustibile e altri ancora permettono l’impostazione di entrambi i parametri. In ogni caso, per un esercizio sicuro ed economico è importante conoscere l’esatta quantità di ossigeno presente nel processo.

Libro bianco

Libro bianco

Produzione di corrente, riscaldamento di edifici o produzione di cemento e vetro: i bruciatori e le caldaie forniscono le necessaria energia termica. E affinché il processo di combustione si svolga nel modo più economico ed ecologico possibile, i tecnici addetti al servizio assistenza devono regolare in modo ottimale l’impianto. Nel nostro nuovo libro bianco troverai tutte le principali informazioni che ruotano intorno all’analisi della combustione e alla messa a punto dell’impianto: 

  • Le reazioni chimiche durante la combustione
  • Effetti del coefficiente di eccesso d'aria su efficienza ed emissioni
  • La regolazione ottimale dell’impianto con gli strumenti testo 340 e testo 350

La soluzione: gli analizzatori di combustione testo 340 e testo 350

Gli analizzatori di combustione testo 340 e testo 350 ti permettono di analizzare tutti i principali gas e di regolare il processo di combustione in modo da ottenere il miglior rapporto combustibile-aria comburente possibile.

Lo strumento testo 340 controlla, come lo strumento testo 350, che vengano rispettate le soglie di emissione fissate dalla legge. Su questa base è possibile ottimizzare il rendimento tecnico della combustione. La dettagliata documentazione dei valori misurati e i rapporti personalizzabili dall’utente, uniti al software testo easyEmission, permettono di ricostruire tutte le modifiche svolte sull’impianto.

Opuscolo dell’applicazione

Opuscolo dell’applicazione

Scarica subito qui le più importanti informazioni sull’uso per le caldaie:

  • Sviluppo delle emissioni (Lambda)
  • Regolazione ottimale del motore

Assistenza e misure efficienti
con lo strumento testo 340

The emission analyzer testo 340
Maggiori informazioni
  • Effetto autopulente nel tubo flessibile speciale (PTFE): la condensa e le particelle di sporco non rimangono attaccate
  • Comoda regolazione: grazie alla prolunga flessibile (fino a 7,8 m), il display della caldaia rimane sempre sotto controllo anche da una lunga distanza
  • Nessuna indisponibilità grazie ai sensori del gas pre-tarati e sostituibili
  • Diluizione (fattore 5x) per misurare senza limiti anche alte concentrazioni (CO fino a 50.000 ppm)
  • Sempre pronto all’uso grazie a una tecnologia robusta che richiede pochissima manutenzione

 

Proposta di ordine

Misura delle emissioni ultra-precisa con lo strumento testo 350

The emission analyzer testo 350
Maggiori informazioni
  • Sistema di trattamento dei gas combusti integrato per risultati precisi (grazie all’essiccazione dei gas) anche in caso di misure a lungo termine non sorvegliate
  • La funzionalità Bluetooth permette di lavorare comodamente anche in presenza di lunghe distanze (fino a 100 m in campo aperto) tra l’unità di controllo e il punto di misura
  • Strumento idoneo per la misura ufficiale delle emissioni (a seconda del paese)
  • Diluizione (fattore 2x, 5x, 10x, 20x o 40x) per misurare senza limiti anche alte concentrazioni (CO sino a 400.000 ppm con fattore 40x)
  • Ideale per l’impiego con biogas e per l’analisi di SO₂ ed H₂S
Proposta di ordine

Altri bestseller firmati Testo

testo 885 – Termocamera

Kit per impianti di riscaldamento testo Smart Probes

testo 316-2 – Rilevatore di perdite di gas

testo 760-3 – Multimetro digitale

testo 770-3 – Pinza amperometrica

testo 755-2 – Misuratore di corrente e tensione

testo 750-3 – Misuratore di tensione

Kit testo 510 – Manometro differenziale