Estratto: Scheda tecnica – testo 885/testo 890: vedere di più grazie all’eccezionale precisione con cui misurano la temperatura.

 

 

 

 

Le termocamere testo 885 e testo 890 vantano una delle più alte precisioni di misura della temperatura nella loro categoria. Per questo motivo sono la soluzione ideale per svolgere i tipici compiti richiesti nel settore Ricerca & Sviluppo, dove è impossibile rinunciare alla massima precisione.

Testo garantisce per le termocamere testo 885 e testo 890 una precisione di misura di ±2 °C e/o del ±2 %. Questi valori non valgono solo per uno o due punti di riferimento singoli, ma per l’intera immagine termica e per ogni singolo valore. Inoltre la precisione di misura viene garantita anche lungo tutta la fascia di temperatura d'esercizio/ambiente da -15 °C a +50 °C. Ma com’è possibile garantire questa precisione?

Sensore

Il sensore è il cuore pulsante di ogni termocamera. Esso è formato da una matrice di pixel molto piccoli sensibili alla radiazione infrarossa che convertono la radiazione elettromagnetica ricevuta dagli oggetti da misurare in un segnale elettrico. La totalità dei segnali dei pixel forma un’immagine digitale. L’immagine digitale mostra la temperatura superficiale dell’oggetto e la rappresenta nella termocamera sotto forma di immagine a falsi colori. In questa immagine a falsi colori, ogni singolo pixel ottiene una totalità predefinita sotto forma di valore di temperatura dato dal fattore di scalatura e dalla tavola colori selezionata. La velocità di una termocamera dipende dal tempo necessario per creare un’immagine singola. Le termocamere testo 885 e testo 890 dispongono di una frequenza di aggiornamento fino a 33 Hz.

Il sensore di una termocamera firmata Testo è in grado di misurare le radiazioni elettromagnetiche in una finestra atmosferica compresa tra 7,5 e 14 μm. La temperatura ambiente (300 K) ha la massima intensità di irraggiamento con una lunghezza d’onda di 9,89 μm (spettro di Planck). Per questo motivo, il sensore di una termocamera Testo è configurato in modo da avere la massima sensibilità con una lunghezza d’onda di 9,89 μm.

NETD

Il sensore dispone inoltre di un’alta sensibilità termica. Con questo termine si intende la minima differenza di temperatura che il sensore è in grado di misurare e visualizzare. La sensibilità termica, chiamata anche Noise Equivalent Temperature Difference (NETD), viene espressa in millikelvin (mK). NETD è quindi la più piccola risoluzione delle temperature tra 2 pixel. Con l’impiego di obiettivi con diaframmi particolarmente grandi è possibile migliorare il valore NETD. Migliore è il valore NETD, meno sgranata e più ricca di contrasti risulterà – a parità di pixel – l’immagine.

Livellamento

Le termocamere firmate Testo montano un sensore a microbolometro non raffreddato. In questo caso, il sensore non viene influenzato solo dalla radiazione elettromagnetica dell’oggetto da misurare, ma anche dalle temperature ambiente della termocamera stessa. Come mostra la figura, solo il 5 % di tutte le radiazioni elettromagnetiche proviene dall’oggetto da misurare. Per ottenere valori precisi, occorre quindi annullare gli effetti provenienti dal restante 95 % della radiazione. Dal momento che questi effetti cambiano in base alle temperature ambiente, nel corpo delle sue termocamere Testo integra diversi sensori di temperatura ad alta precisione. Questi ultimi garantiscono che la temperatura ambiente del sensore non alteri i valori misurati.

Compensazione

Gli effetti esercitati dalla radiazione ambiente che viene misurata dai sensori di temperatura vengono bilanciati dal sistema di compensazione. Per questo motivo, una compensazione accurata e scrupolosa è indispensabile per garantire una misura precisa della temperatura. Testo svolge la compensazione delle termocamere con temperature ambiente comprese fra -15 °C e +50 °C. A ogni singolo pixel delle termocamere testo 885 e testo 890 è abbinata una dettagliata e dedicata curva caratteristica del sensore che garantisce la sua precisione di misura alle diverse temperature ambiente. Il motivo dell’eccezionale precisione con cui misurano la temperatura le termocamere testo 885 testo 890 risiede quindi nella perfetta interazione tra sensore, focalizzazione e compensazione.
Help

Campo obbligatorio o valore errato
Accettazione della privacy:Campo obbligatorio o valore errato
* Obbligatorio

true71f0f292968970492a07e728027ccb5f84be8775
Conferma
Bozza trovata
Bozza trovata
Bozze trovate
[Existing form data found]
Il modulo è stato inviato
Elenco dei messaggi di convalida del modulo
Non è stato possibile completare questa azione
Confermazione

Registrati subito per saperne di più!

Vuoi scoprire di più sulle prestazioni delle termocamere firmate Testo? Allora richiedi subito le restanti 3 schede tecniche.

La registrazione richiede solo un minuto e in cambio riceverai informazioni dettagliate sulle seguenti tecnologie:

  • Struttura e sensibilità del sensore IR 
  • Dettagliate possibilità di analisi grazie alla distanza di messa a fuoco minima
  • Miglioramento della risoluzione grazie alla tecnologia testo SuperResolution
  • Analisi veloce e precisa tramite l’interfaccia LabVIEW™
Testo tech sheet collection