Ambiente di misura

Termocamere e ambiente di misura

1. Temperatura ambiente

    E' sempre necessario tenere conto dell'impostazione della temperatura riflessa (RTC) e dell'impostazione dell'emissività in modo che la termocamera possa calcolare correttamente la temperatura della superficie.

  • In molte applicazioni la temperatura riflessa corrisponde alla temperatura ambiente.
  • Quando c'è una grande differenza di temepratura tra l'oggetto di misura e l'ambiente in cui avviene la misurazione, è importante assicurarsi che l'impostazione dell'emissività sia corretta.

2. Radiazioni e fonti di interferenza

Ogni oggetto con una temperatura superiore allo zero assoluto (0 Kelvin = 273,15°C) emette radiazioni infrarosse. Gli oggetti con una grande differenza di temperatura dall'oggetto di misura possono disturbare la misurazione a infrarossi come risultato della propria radiazione. Ove possibile, dovresti evitare o disattivare tutto ciò che può creare un'interferenza nella misurazione.

  • Proteggi la tua misurazione dalle fonti di interferenza, per esempio con uno schermo o con una scatola di cartone.
  • Puoi misurare la radiazione riflessa, ad esempio utilizzando un radiatore di Lambert in combinazione con la tua termocamera.

Termografia e radiazioni

3. Situazione metereologica

Le nuvole

Effettuare misurazioni a infrarosso con la tua termocamera sotto un cielo molto nuvoloso sarebbe la condizione ideale. Questo perchè l'oggetto di misura verrebbe protetto dall'irraggiamento solare grazie alle nubi.

Le precipitazioni

Acqua, ghiaccio e neve hanno un'elevata emissività e sono impermeabili alle radiazioni infrarosse. Inoltre la misurazione di oggetti bagnati può risultare errata dato che la superficie dell'oggetto di misura si raffredda man mano che l'acqua evapora.

Nota bene: Forti precipitazioni atmosferiche (pioggia, neve) possono distorcere il risultato delle tue misure.

Air and thermography

4. Aria / Umidità dell'aria

Se sull'obiettivo (o sul vetro di protezione dello stesso) si forma condensa a causa di una elevata umidità, la radiazione infrarossa non viene pienamente intercettata. Infatti a causa dell'acqua la radiazione non raggiunge completamente la lente della termocamera. Anche una nebbia estremamente densa può influire sulla misura, poichè le gocce d'acqua presenti ostacolano il passaggio del raggio infrarosso.

Nota bene: Quando devi effettuare una misurazione assicurati sempre che l'umidità relativa si bassa. Questo evita la formazione di condensa (nebbia) nell'aria, sull'oggetto di misura, sul vetro di protezione o sull'obiettivo della tua termocamera.

Air flows

As a result of the heat exchange (convection), the air close to the surface is the same temperature as the measuring object. If it is windy or there is a draught, this layer of air is “blown away” and replaced by a new layer of air that has not yet adapted to the temperature of the measuring object. As a result of convection, heat is taken away from the warm measuring object or absorbed by the cold measuring object until the temperatures of the air and the surface of the measuring object have adjusted to each other. This effect of the heat exchange increases the greater the temperature difference between the surface of the measuring object and the ambient temperature.

Please note: Wind or a draught in the room can affect the temperature measurement with the thermal imager.

Air contamination

Some suspended particles such as dust, soot and smoke, for example, as well as some vapours have high emissivity and are barely transmissive. This means that they can impair the measurement, as they emit their own infrared radiation that is received by the thermal imager. In addition, only some of the infrared radiation of the measuring object can penetrate through to the thermal imager, as it is scattered and absorbed by the suspended matter.

5. Light

Light or illumination do not have a significant impact on measurement with a thermal imager. You can also take measurements in the dark, as the thermal imager measures long-wave infrared radiation. However, some light sources emit infrared thermal radiation themselves and can thus affect the temperature of objects in their vicinity.

  • Therefore do not measure in direct sunlight or near a hot light bulb, for example.
  • Cold light sources, such as LEDs or neon lamps, are non-critical: They transform the major portion of the energy used into visible light, and not into infrared radiation.

Theoretical principles of thermography

Find out more in our compact tutorial on the physical principles of thermography. A real advantage, for example for setting the right emissivity for every surface.