Principi di termografia

Ogni oggetto con una temperatura oltre il punto zero assoluto (0 Kelvin = -273,15 ° C) emette una radiazione infrarossa (IR). L'occhio umano non può percepirlo, poiché è più o meno cieco a questa lunghezza d'onda. Non la termocamera. Il suo elemento centrale, il rilevatore, è sensibile alle radiazioni IR. In base all'intensità della radiazione IR, determina la temperatura della superficie dell'oggetto e la rende visibile all'occhio umano con un'immagine termica. Questo processo è indicato come termografia.

Per rendere visibile la radiazione IR, il rilevatore la registra, la converte in un segnale elettrico e assegna a ciascun segnale un determinato colore che viene quindi mostrato nel display della termocamera. In linea di principio, le termocamere traducono quindi le lunghezze d'onda dallo spettro infrarosso in lunghezze d'onda visibili all'occhio umano (colori).

Per inciso, contrariamente a un malinteso relativamente comune, non si può guardare all'interno di un oggetto con una termocamera, si può solo visualizzare la sua temperatura superficiale.

Wavelengths and radiation
reflexion-emission-transmission-700px.jpg

Emissione, riflessione, trasmissione

Per essere in grado di utilizzare efficientemente una termocamera come strumento, questi termini dovrebbero essere familiari.
Setting emissivity

Impostazione dell'emissività

Ogni materiale ha un'emissività diversa. E questo deve essere impostato nel riproduttore d'immagini per ottenere immagini ottimali.
Sichtfeld und Messfleck

Campo visivo e punto di misura

Informazione fondamentale per la valutazione delle proprietà tecniche di una termocamera.

Contattaci

Hai una domanda da farci oppure hai bisogno di maggiori informazioni?

Termografia pratica

Scopri nel nostro tutorial compatto come trasformare le basi teoriche e la giusta termocamera in immagini termiche significative nella pratica.