Assistenza analizzatori di combustione

IMPORTANTE

Ti ricordiamo quanto è richiesto dai catasti degli impianti termici e dalla normativa vigente:

  • UNI 10389-1:2009 la taratura degli analizzatori di combustione ogni 12 mesi
  • UNI 11137:2019 la taratura manometri e analizzatori usati anche per la prova di tenuta degli impianti gas ogni 12 mesi
  • UNI 10845:2018 la taratura manometri e analizzatori usati anche il tiraggio nelle caldaie a camera aperta ogni 12 mesi.

In funzione del "parco caldaie" che gestisci e dell'uso che fai del tuo strumento di misura, scegli le certificazioni che ti servono per: essere "a posto" con la normativa, per garantire la sicurezza dei tuoi clienti e per la tua tranquillità.

Sai che puoi facilmente capire l’età del tuo Analizzatore di Combustione?

La data di produzione del tuo strumento è riportata sull’etichetta situata sul retro.

A seconda dell’età del tuo strumento, puoi trovare la data di produzione indicata con 3 o 4 cifre, dentro un rettangolo o un cerchio.

  • Le date a 4 cifre hanno il formato mese/anno (0918 = settembre 2018).
  • Le date a 3 cifre hanno il formato anno/mese (508 = agosto 2015).

  • Di seguito trovi alcuni esempi, ma in caso di difficoltà chiama al n. 0233519 888 per avere il supporto di uno dei nostri tecnici.

     


etichetta_analizzatore_1.jpg
etichetta_analizzatore_2.jpg

Dedichiamo lo stesso tempo ad ogni analizzatore di combustione.

Ce ne prendiamo cura con verifiche attente e scrupolose, seguendo dodici passi:
 

  1. Controllo visivo e integrità parti meccaniche
  2. Verifica età sensori
  3. Verifica stato filtri
  4. Controllo della funzione di ricarica della batteria
  5. Test di tenuta del percorso dei gas e portata pompa di aspirazione (strumento + sonda prelievo fumi)
  6. Esecuzione aggiornamento firmware (se necessario)
  7. Verifica in cabina con gas campione (stato sensori e valori normativa UNI 10389)
  8. Verifica della temperatura fumi e aria comburente
  9. Verifica funzionale sonda del tiraggio (se presente)
  10. Verifica funzionale stampante (se presente)
  11. Verifica funzionale accessori di prova tenuta impianti del gas (se presenti)
  12. Emissione del certificato di calibrazione (*) e report di riparazione


(*) ricorda: la norma UNI 10389 richiede la certificazione del tuo analizzatore ogni 12 mesi!
Se durante lo svolgimento del tuo lavoro quotidiano hai riscontrato anomalie descrivile nei documenti che invierai insieme allo strumento. Se ti è più comodo puoi compilare il modulo richiesta di servizio.

Come ci prendiamo cura del tuo analizzatore


Devi inviare il tuo strumento in laboratorio?