Misuratore di polveri sottili per costruttori di impianti di riscaldamento e spazzacamini

I misuratori di polveri sottili di Testo vengono forniti in una pratica valigetta che vi permetterà di poterli sempre portare con voi in tutti i campi d'impiego. Davvero pratica. Il vostro lavoro vi obbliga al rispetto di importanti prescrizioni relative alle polveri sottili. Ciò è però possibile solo con gli strumenti giusti.

Con i nostri misuratori di polveri sottili avrete a portata di mano un pratico assistente. Trarrete vantaggio da una procedura di misurazione preprogrammata valida per tutte le misurazioni, con un grande risparmio di tempo.

Misuratore di polveri sottili

+ Analizzatore di combustione

= Sistema di misura di polveri sottili

Sistema di misura di polveri sottili testo 380

Misuratore di polveri sottili per il settore industriale

Misuratori di polveri sottili

Sono molte le professioni che rendono necessario il rispetto delle prescrizioni di legge valide per il particolato sottile. Tra queste troviamo ad esempio lo spazzacamino. Ma anche i costruttori di impianti di riscaldamento hanno a che fare con le polveri sottili e per il loro lavoro non possono fare a meno di misurazioni differenziate. Per questi casi è opportuno ricorrere a un misuratore di polveri sottili.

Grazie a questi pratici strumenti in grado di eseguire misurazioni digitali in tempo reale, potrete reagire velocemente in caso di valori troppo alti. Gli strumenti offerti da Testo sono omologati per diverse classi di combustibile. In questo modo non solo sarete in grado di proteggere le persone nelle immediate vicinanze degli impianti, ma potrete anche garantire una tutela efficiente dell'ambiente.

Ecco le caratteristiche da tenere in considerazione per l'acquisto di un analizzatore di combustione:

  • Campi d'impiego in base ai livelli di valore limite
  • Idoneità d'uso per impianti a olio combustibile e a combustibile solido
  • Possibilità di uso mobile

Misurazione di polveri sottili – ecco dove è necessaria

Emissione di particelle

L'investimento in un dispositivo di misurazione del particolato sottile ovviamente deve essere ben ponderato, tuttavia sarà inevitabile se tra i vostri compiti c'è la regolazione di impianti di combustione o se eventualmente siete responsabili di test di collaudo. Sostanzialmente qui valgono valori obbligatori. La misura del particolato sottile in loco fa quindi parte del vostro lavoro quotidiano ed è finalizzata alla tutela dell'ambiente e delle persone.

Importante è potersi fidare di una tecnica dei sensori sviluppata alla perfezione che vi aiuti a tenere sempre tutto sotto controllo fornendovi valori precisi. Gli strumenti di Testo sono concepiti proprio secondo questo principio e offrono una tecnica raffinata estremamente affidabile che fornisce valori misurati precisi. A seconda degli strumenti, i valori misurati possono essere addirittura letti direttamente sul display. Ciò significa che potrete eseguire l'analisi già in loco comunicando subito i risultati al cliente.

Se per voi è essenziale combinare il misuratore di polveri sottili con analizzatori di combustione, per la scelta dovrete prestare attenzione soprattutto alla compatibilità.

Caratteristiche pratiche dei moderni misuratori di polveri sottili di Testo:

  • Ampliamento del classico analizzatore di combustione
  • Misura differenziata dei valori in loco
  • Analisi grafica dei valori per una migliore valutazione

Monitoraggio delle polveri sottili – le diverse varianti dello strumento

Monitoraggio delle polveri sottili – le diverse varianti dello strumento

Il monitoraggio delle polveri sottili è ovviamente un fattore importante per la tutela della salute e dell'ambiente. Ma anche il controllo generale dei valori di gas combusti in determinati settori non è da sottovalutare. La combinazione di più strumenti può rivelarsi molto utile in questo contesto. Ormai la tecnica è talmente avanzata da consentire di combinare strumenti diversi e confrontare tra loro i valori. Ad esempio proprio per impianti di riscaldamento a olio combustibile è opportuno impiegare anche un misuratore dell'indice di fumosità.

Per ottenere valori generali trova applicazione anche il misuratore di emissioni, mentre il misuratore di nanoparticelle può essere usato per il controllo della concentrazione di nanoparticelle nell'ambiente. Serve alla tutela della salute umana di chi lavora nelle dirette vicinanze di apparecchi industriali per i quali sia da prevedere un'emissione di nanoparticelle. Grazie alla combinazione dei risultati forniti dagli strumenti potrete fare affidamento su un'analisi molto dettagliata.

Altri strumenti per l'analisi della combustione in breve:

La misurazione di polveri sottili nel dettaglio

La misurazione di polveri sottili nel dettaglio

Grazie a questi strumenti, spazzacamini e costruttori di impianti di riscaldamento non avranno bisogno di ulteriori istruzioni per la misura di polveri sottili. Lo strumento fornisce loro dati molto precisi e affidabili. I prodotti di Testo sono concepiti in modo da poter essere usati per tutte le classi di combustibile. In particolare le classi A, B e C. Inoltre esistono livelli di valori limite da rispettare e che possono essere visualizzati con un analizzatore di combustione. Anche i livelli 1 e 2 possono essere riconosciuti con questi strumenti.

Se rilevate una concentrazione di polveri sottili troppo alta, a seconda dello strumento, potrete ricorrere anche a un cercafughe. Il cercafughe nel dettaglio:

  • Controllo veloce di impianti
  • Riconoscimento di perdite in breve tempo
  • Dati affidabili sulle grandezze delle polveri sottili in fuoriuscita
Misuratori di polveri sottili di Testo

Ordinate i misuratori di polveri sottili per spazzacamini di Testo

Siete consapevoli dell'importanza della misura di polveri sottili e in più siete obbligati per legge a controllarle. Di conseguenza è importante scegliere uno strumento a cui potersi affidare. Ecco perché le varianti offerte da Testo sono tutte di alta qualità e fanno uso di una tecnologia raffinata. Le nostre descrizioni dettagliate vi illustreranno l'equipaggiamento degli strumenti e come usarli, fino nel minimo dettaglio.

Gli ultimi anni hanno mostrato sempre più che proprio le nanoparticelle e le polveri sottili compromettono l'ambiente e la salute. Mentre le nanoparticelle sono un termine sovraordinato, le polveri sottili si riferiscono in maniera specifica alle emissioni di determinati impianti. Pertanto, in questi casi, l'impiego di un classico misuratore di nanoparticelle può non bastare, ma è invece opportuno ricorrere a uno strumento di misura del particolato sottile differenziato. Sia che la misura di polveri sottili debba essere eseguita da uno spazzacamino o da un costruttore di impianti di riscaldamento – questi strumenti digitali e maneggevoli sono sempre un pratico assistente.