Strisce termometriche – autoadesive, irreversibili e assolutamente affidabili

Le strisce termometriche sono cartine indicatrici che rilevano la temperatura superficiale dell'oggetto di misura in zone di temperature o come valore massimo. Per il controllo della temperatura le pellicole autoadesive vengono semplicemente incollate sull'oggetto di misura. Se i valori limiti di temperatura vengono superati, le cartine indicatrici reagiscono velocissimamente con cambiamenti di colore irreversibili. In questo modo potrete riconoscere in modo affidabile se i valori limite sono stati superati.

Strisce termometriche

Così piccola, ma così potente – la striscia termometrica più piccola di Testo

  • Massima precisione per il controllo della temperatura in un campo di 37 … 280 °C.
  • Tre formati anche per oggetti di misura da piccoli a piccolissimi che si muovono a velocità altissime.
  • Elevata precisione di misura di ±1,5 °C nel campo di temperatura di 29 … 150 °C. 
  • A partire da una temperatura di 150 °C, la precisione di misura è +1% del relativo valore di temperatura.
  • Massima efficienza e precisione di misura a un prezzo convincente.

Le strisce termometriche di Testo sono disponibili in tre formati e profili di prestazione diversi:

  1. Strisce termometriche con campo di misura per piccoli componenti mobili e misurazione a lungo termine.
  1. Mini indicatori con campo di misura per oggetti piccolissimi.
  1. Punti di misura con valore massimo e tempo di risposta estremamente breve.

Strisce termometriche

Cartine indicatrici
6 cartine indicatrici con rispettivamente un campo di misura proprio di 37 … 280 °C. Tempo di risposta: 2 sec.

Punti di misura

Strisce termometriche
Misurare rispettivamente una temperatura massima tra 46 e 260 °C. Tempo di risposta: 1 sec.
 

Mini indicatori

Adesivo di temperatura
8 tipi con rispettivamente un campo di misura proprio di 40 … 260 °C. Tempo di risposta: 2 sec.
 

Usare in modo ottimale le strisce termometriche

Gli adesivi di temperatura di Testo vengono usati sempre più spesso per il controllo della temperatura – ad es. nell'industria elettronica, nella costruzione di veicoli, nella ricerca e nella tecnologia aerospaziale. Infatti sono di un'efficienza impareggiabile per compiti come la manutenzione preventiva, il controllo di qualità o la prova di un abuso di garanzia. Di seguito troverete importanti nozioni di base e consigli applicativi per il controllo professionale della temperatura con le cartine indicatrici.

Contattaci

Hai una domanda da farci oppure hai bisogno di maggiori informazioni?

Come usare correttamente le cartine indicatrici: consigli pratici

Le strisce termometriche sono ideali per un controllo efficiente della temperatura. Facili da usare, forniscono risultati molto affidabili. Attenendosi alle indicazioni seguenti, il controllo della temperatura diventerà ancora più preciso:
  1. Prestare attenzione che la superficie e i componenti da misurare siano puliti e asciutti. 
  2. Le strisce termometriche dovrebbero essere conservate in un luogo fresco: la temperatura ottimale è compresa tra 6 e 10 °C.
  1. Incollando le cartine indicatrici non devono formarsi bollicine d'aria.
  2. Non conservare troppo a lungo le strisce termometriche. Cartine indicatrici per temperature fino a 65 °C possono essere conservate max. per 9 mesi, mentre cartine indicatrici per temperature a partire da 65 °C possono essere conservate per 12 – 24 mesi e quindi per un periodo decisamente maggiore.

Come funzionano le strisce termometriche di Testo?

Anche se il loro funzionamento presuppone processi chimici sofisticati, le cartine indicatrici agiscono secondo un principio semplicissimo. Sotto uno strato protettivo trasparente si trovano elementi sensibili alla temperatura. Si tratta dei cosiddetti indicatori della transizione di fase. Le strisce termometriche di per sé sono composte di diverse miscele chimiche create su substrati adsorbenti di carta speciale.

Se le temperature predefinite vengono raggiunte, la sostanza chimica si scioglie e viene assorbita dal substrato e la reazione chimica diventa visibile come cambiamento di colore. Importante: il colore che compare è irreversibile poiché la reazione chimica può aver luogo solo una volta. Altre oscillazioni della temperatura non influiscono più sul colore. Garanzia di un controllo della temperatura perfetto!

Controllo della temperatura con codici di colore

Nelle strisce termometriche, nei mini indicatori e nei punti di misura si trovano elementi sensibili al calore. A temperature definite vengono provocate reazioni chimiche rappresentate come cambiamenti di colore: la superficie di temperatura originariamente color argento o dorata cambia colore diventando da grigia a nera.

Documentare i valori misurati: anche in questo caso potrete ricorrere agli adesivi di temperatura

Con le cartine indicatrici anche il controllo della temperatura diventa facilissimo. Infatti le cartine indicatrici usate con le informazioni sulla temperatura possono essere rimosse senza problemi dalla superficie dell'oggetto di misura senza danneggiare la superficie adesiva, per poi applicarle semplicemente sulla relazione di ispezione o sulla documentazione sulla temperatura.

Cartine indicatrici di Testo – tengono per tutto il tempo necessario

Cartine indicatrici applicate correttamente (senza bollicine) aderiscono saldamente e in modo affidabile all'oggetto di misura. Non si staccano neanche se vengono a contatto con sostanze come olio, benzina, solvente o acqua. Possono essere staccate solo a mano, ad esempio per poi incollarle sulla documentazione.

Misurare senza cartine indicatrici: con gli strumenti di misura firmati Testo

Le strisce termometriche sono estremamente efficienti. Tuttavia non sono adatte a molti compiti del classico controllo della temperatura, ad es. nella tecnica di riscaldamento e di climatizzazione o in cleanroom. In questi casi Testo vi offre un'ampia gamma di misuratori di temperatura ad alta precisione: fatti su misura per le esigenze dei nostri clienti e – pertanto – hanno dato prova di sé già milioni di volte sul campo. Eccone una panoramica:


Temperature control

Misurare la temperatura superficiale

Per la misura della temperatura superficiale Testo offre soluzioni diverse. A seconda dell'applicazione può essere ideale un misuratore della temperatura superficiale con speciale terminale di misura. Sempre più richiesta è la termografia. La misura della temperatura con termocamere è di grande comodità d'uso e di alta precisione. E anche l'interessante rapporto qualità-prezzo delle termocamere di Testo convince. Ottimali per la misura della temperatura di cattivi conduttori termici come la ceramica o la gomma e di oggetti che si muovono a velocità elevate o critici sono i termometri a infrarossi di Testo. Senza contatto, ad alta precisione e velocissimi.

Per una misura intelligente della temperatura

Siete alla ricerca di un misuratore di temperatura che non abbia bisogno di un componente portatile? Allora vi consigliamo gli innovativi Smart Probes. Gli Smart Probes combinano la misurazione ad alta precisione con i vantaggi del nuovo mondo smart. Infatti i valori misurati dalla sonda di temperatura vengono trasmessi senza fili al vostro dispositivo mobile: il vostro smartphone o tablet. E con l'aiuto dell'app testo Smart Probes i valori non vengono solo visualizzati, ma anche salvati, documentati, inviati – sarete voi a decidere.

Misurare a lungo termine con il data logger di temperatura

Per la misura continua di temperatura e umidità durante il trasporto della merce già dal 2007 hanno dato prova di sé i nostri data logger di temperatura.

Misurare nei liquidi

I termometri a immersione di Testo sono irrinunciabili non solo per la misura della temperatura di liquidi, ma sono contemporaneamente termometri a penetrazione in grado di misurare con precisione persino la temperatura dell'aria.