testo 160 THE - Data logger WiFi con sensore termoigrometrico integrato e 2 porte per sonde esterne
 

N. d’ordine  0572 2023

  • Ideale per il monitoraggio: sensore termoigrometrico integrato e possibilità di collegare 2 ulteriori sonde

  • Integrazione ottimale nell’ambiente grazie alla cover decorativa personalizzabile opzionale

  • Collegamento in rete: archiviazione dei dati nel Testo Cloud, allarme in tempo reale via e-mail o SMS (opzionale in combinazione con la licenza Advanced)

  • Facile da installare, integrare e usare

Proteggi le tue preziose opere esposte o archiviate con il data logger WiFi testo 160 THE per temperatura, umidità dell’aria, Lux e radiazioni UV. Perché solo il data logger climatico testo 160 THE dotato di sensore termoigrometrico integrato e porte per 2 sonde esterne ti garantisce in ogni momento un monitoraggio completo delle condizioni climatiche e di illuminazione del museo.
 

€ 249,00
€ 303,78 IVA incl.

Descrizione del prodotto

Lo strumento testo 160 THE fa parte della famiglia di data logger testo 160 sviluppati appositamente per venire incontro alle speciali esigenze dei musei. Grazie alle numerose possibilità di combinazione offerte dai sensori e dalle sonde integrate è possibile coprire in modo ottimale qualsiasi esigenza di monitoraggio, dall’esposizione passando per il deposito e sino al trasporto degli oggetti da collezione.
L’uso e la programmazione dei data logger sono estremamente semplici e si svolgono direttamente attraverso il Testo Cloud.
Sorvegliare temperatura, umidità dell’aria, Lux e radiazioni UV con il data logger WiFi testo 160 THE
Il data logger WiFi testo 160 THE è un data logger climatico facile da usare per monitorare la temperature e l’umidità grazie al sensore termoigrometrico integrato. Inoltre offre la possibilità di collegare altre 2 sonde esterne (da ordinare separatamente) per temperatura e umidità, Lux oppure Lux e radiazioni UV.
I valori di misura vengono trasmessi dal data logger tramite la rete WLAN direttamente al Testo Cloud. In caso di superamento delle soglie impostate, la funzione di allarme informa immediatamente via e-mail o SMS (su richiesta). Così puoi accedere sempre e ovunque a tutti i valori di misura e alle funzioni di analisi con smartphone, tablet o PC collegati a internet. 
Il data logger WiFi testo 160 THE – Perfettamente integrabile e discreto
Grazie alle sue dimensioni contenute (64 x 76 x 22 mm) e al suo design sobrio che non dà nell’occhio, il data logger testo 160 THE può essere sistemato senza problemi in una vetrina o nella sala di esposizione. In combinazione con la cover decorativa personalizzabile disponibile su richiesta (vedere Accessori), il data logger si integra ottimamente nell’ambiente circostante senza farsi notare. Le opere esposte rimangono così sempre al centro dell’attenzione.
Collegamento in rete: con il data logger WiFi testo 160 THE e il Testo Cloud
Testo Cloud è l’elemento operativo centrale dei data logger della famiglia testo 160. Lo strumento testo 160 THE archivia i valori di misura – attraverso una rete WLAN esistente – direttamente nel Testo Cloud, dove puoi configurare i tuoi data logger WiFi, impostare gli allarmi in caso di superamento delle soglie e analizzare i valori di misura.
Per poter accedere al Testo Cloud, è prima necessario registrarsi sul sito web www.museum.saveris.net. L’installazione del sistema è facile e può essere effettuata con un browser o con l’app testo Saveris 2 disponibile per iOS e Android.
In base al range di funzioni desiderato per l’uso di Testo Cloud, è possibile scegliere tra la funzionalità Basic gratuita e quella Advanced più estesa. La funzionalità Advanced permette ad esempio di creare sino a 10 utenti per ciascun account o di impostare un allarme via SMS in caso di superamento delle soglie impostate.
 
Campi d’impiego del data logger WiFi testo 160 THE: musei, archivi e depositi
Grazie al sensore integrato, è possibile misurare sempre con la massima affidabilità la temperatura e l’umidità dell’aria all’interno della vetrina, della sala di esposizione e del deposito. Con le ulteriori sonde collegabili (da ordinare separatamente) è inoltre possibile misurare l’intensità luminosa oppure l’intensità luminosa e le radiazioni UV, ovvero la temperatura e umidità. Puoi ad esempio collegare una sonda termoigrometrica esterna per misurare contemporaneamente nella sala di esposizione e nella vetrina. Il data logger WiFi professionale testo 160 THE è stato appositamente ottimizzato per le applicazioni che ruotano intorno al monitoraggio delle condizioni climatiche all’interno di musei, gallerie d’arte o altre esposizioni. Con il suo aiuto puoi proteggere in modo affidabile le sensibili e preziose opere d’arte da qualsiasi danno.
 
Ulteriori vantaggi e funzioni del data logger WiFi testo 160 THE
L’archivio interno del data logger WiFi è sufficiente per contenere 40.000 valori di misura, mentre la custodia offre una protezione di classe IP20. Le batterie standard, che hanno una durata di 12 mesi, possono essere sostituite in qualsiasi momento dall’utente stesso. In alternativa il data logger può funzionare anche senza batterie tramite l’interfaccia USB fornita in dotazione collegabile a un alimentatore (da ordinare separatamente).
 

 

Contenuto della fornitura

  • Data logger WiFi testo 160 THE
  • Incluso accesso gratuito al cloud (funzionalità di base)
  • Batterie (4 microcelle alcaline AAA)
  • Cavi per interfaccia USB
  • Supporto a parete con strumento di sbloccaggio e nastro adesivo
  • Adesivi con codice QR
  • Protocollo di collaudo
  • Guida rapida
Sensore igrometrico capacitivo

Campo di misura

0 a 100 %UR (senza condensa)

Precisione

±2,0 %UR a +25,0 %UR e 20 a 80 %UR

±3,0 %UR a +25,0 °C e < 20%UR e > 80 %UR

±1,0 %UR isteresi

±1,0 %UR / scostamento annuo

Risoluzione

0,1 %UR

Campo di misura

Campo di misura

-10 a +50 °C

Precisione

±0,5 °C

Risoluzione

0,1 °C

Light

Campo di misura

v. sonda esterna

Precisione

v. sonda esterna

Risoluzione

v. sonda esterna

UV

Campo di misura

v. sonda esterna

Precisione

v. sonda esterna

Risoluzione

v. sonda esterna

Dati tecnici generali

Dimensioni

76 x 64 x 22 mm

Temperatura di lavoro

-10 a +50 °C

Classe di protezione

IP20

Communication rate

A seconda della licenza Cloud; Basic: da 15 min a 24 h / Advanced: da 1 min. a 24 h

Connessione WiFi

Standard WiFi supportati: IEEE 802.11 b/g/n e IEEE 802.1X; Possibili metodi di crittografia: WPA2 Enterprise: EAP-TLS, EAP-TTLS-TLS, EAP-TTLS-MSCHAPv2, EAP-TTLS-PSK, EAP-PEAP0-TLS,EAP-PEAP0-MSCHAPv2, EAP-PEAP0-PSK, EAP-PEAP1-TLS, EAP-PEAP1-MSCHAPv2, EAP-PEAP1-PSK, WPA Personal,WPA2 (AES), WPA (TKIP), WEP

Ciclo di misura

A seconda della licenza Cloud; Basic: da 15 min a 24 h / Advanced: da 1 min. a 24 h

Tempo di fermo

1,5 anni

Alimentazione

4 batterie AAA 1,5 V, in alternativa alimentatore con connessione USB

Memoria

32.000 somma dei canali

Temperatura di stoccaggio

-20 a +50 °C

Peso

94 g

Accessories

€ 10,00
€ 12,20 IVA incl.
€ 12,00
€ 14,64 IVA incl.

Humidity probes

€ 99,00
€ 120,78 IVA incl.

Lux / UV probes

€ 275,00
€ 335,50 IVA incl.
€ 185,00
€ 225,70 IVA incl.

Accessories

Deco-cover

Codice 0554 2006

€ 6,00
€ 7,32 IVA incl.
Batteria per testo 175 

Codice 0515 0009

€ 1,00
€ 1,22 IVA incl.
€ 25,00
€ 30,50 IVA incl.
Wall bracket

Codice 0554 2013

€ 7,30
€ 8,91 IVA incl.

Monitorare il microclima all’interno di una vetrina

Una sorveglianza affidabile delle condizioni climatiche all’interno di una vetrina gioca un ruolo determinante per garantire la protezione delle preziose e sensibili opere esposte. Un microclima instabile nella vetrina può infatti danneggiare le opere. Il data logger WiFi della famiglia testo 160 è in grado di rilevare i superamenti critici delle soglie impostate e con la sua funzione di allarme di garantire la massima sicurezza all’interno del vostro museo. Questo piccolo data logger WiFi può essere sistemato senza dare nell’occhio anche in una vetrina.
 

Controllare e documentare le condizioni climatiche all’interno della sala di esposizione

Quadri, sculture e altre opere esposte possono subire gravi danni in presenza di un clima sfavorevole nella sala di esposizione. Microfessurazioni e crepe che si ingrandiscono progressivamente sono spesso la conseguenza di un clima inadeguato o dalle forti oscillazioni. I data logger WiFi della serie testo 160 vi permettono di controllare in qualsiasi momento i parametri determinanti come temperatura e umidità relativa, aiutandovi a evitare i danni causati dal clima. Dal momento che in un museo vengono spesso esposte opere in prestito, la sua reputazione dipende anche dalla cura con la quale queste vengono trattate. In questo contesto, una documentazione senza lacune delle condizioni climatiche è spesso parte integrante del contratto che regola il prestito. Grazie all’archiviazione dei dati nel Testo Cloud, il museo non solo può trasmettere questa documentazione alla prestatrice, ma anche garantirle in qualsiasi momento l’accesso all’attuale situazione climatica delle sue opere. Grazie al suo design sobrio che non dà nell’occhio e alle sue dimensioni contenute, il vostro data logger WiFi si integra perfettamente e con la massima discrezione nella sala.
 

Proteggere le opere del museo grazie a una luce e a un clima controllati

Condizioni di luce inadeguate e un clima interno sfavorevole rappresentano un notevole rischio per le opere esposte, perché accelerano i processi di invecchiamento naturale, causano microfessurazioni irreparabili, sbiadiscono i colori o li alterano. Evitate anche voi una perdita di valore delle opere esposte e preservate l’eredità culturale con un data logger WiFi della serie testo 160. Utilizzate il data logger WiFi per monitorare l’umidità e la temperatura così come per controllare i Lux e le radiazioni UV. Così proteggete le opere esposte nel vostro museo dai danni climatici e dalle alterazioni cromatiche.
 

Clima ottimale nel deposito
 

Di norma i musei espongono al pubblico solo una minima parte delle loro opere. Dal momento che la maggior parte delle opere viene conservata in un deposito, anche qui è particolarmente importante un monitoraggio affidabile del clima. Infatti, condizioni climatiche costanti e favorevoli sono fondamentali per rallentare i processi di invecchiamento naturali delle opere d’arte. I data logger WiFi della famiglia testo 160 vi aiutano a controllare e documentare a regola d’arte la conservazione delle vostre collezioni.